Disturbi Gastroenterici

gastro

Gonfiore addominale, gastralgie, stipsi, crisi emorroidarie

La patologia gastroenterica è uno dei campi clinici che meno viene associato all’agopuntura; in realtà disturbi come le difficoltà di digestione, il singhiozzo, la nausea, la colite cronica, il meteorismo addominale (pancia gonfia), la stipsi possono trarre un ampio giovamento. Deve essere esclusa, tramite un corretto procedimento clinico diagnostico, la presenza di patologie maggiori (ad esempio l’ulcera peptica, megacolon congenito e altre patologie strutturali).

Deve essere raccolta un’anamnesi specifica (ad esempio come il paziente digerisce, presenza di rigurgiti acidi, gonfiore addominale post prandiale) che però deve essere valutata anche all’interno di un quadro più globale (ad esempio presenza di cefalee, sonno irregolare o, nelle donne, alterazioni del ciclo mestruale). Nella maggior parte dei casi già dopo il primo ciclo di agopuntura viene riferito un netto miglioramento dei sintomi.
Nella patologia emorroidaria le cause possono essere diverse: errori alimentari, eccessiva sedentarietà o, viceversa, sforzi continui e ripetuti, posizione eretta mantenuta per lungo tempo, malattie debilitanti, stipsi ostinata. Anche in questa circostanza l’agopuntura può essere utile sia in acuto (velocizzando disinfiammazione del plesso emorroidario e quindi la guarigione) sia nel ridurre la possibilità di recidive di malattia nel tempo.

Scroll Up