Agopuntura in Gravidanza

ginecologici

Gestione delle nausee (iperemesi gravidica), malposizionamento fetale, lombalgie (mal di schiena)

L’utilizzo dell’agopuntura in gravidanza è supportato da un discreto numero di prove cliniche di efficacia.
L’utilizzo di una metodologia terapeutica non farmacologica in una condizione in cui l’assunzione di farmaci è spesso controindicata per i possibili danni al nascituro è sicuramente una soluzione sicura sia per il nascituro sia per la madre.

Agopuntura per la nausea e il vomito in gravidanza
La nausea gestazionale colpisce quasi il 90% delle donne in gravidanza.

Circa il 50% presenta anche frequenti episodi di vomito nel primo trimestre, che si estendono per tutta la gravidanza nel 20% dei casi (iperemesi gravidica).
A causa del rischio di malformazioni fetali la modifica dello stile di vita e le terapie non farmacologiche sono il primo approccio terapeutico a questa problematica. Gli studi che comparano l’agopuntura con le terapie farmacologiche mostrano che gli effetti sulla nausea e sul discomfort legato all’iperemesi sono stati comparabili, ma l’agopuntura ha mostrato un miglioramento anche della qualità della vita, misurata in termini di funzionamento sociale (Neri et al., 2005).

Agopuntura e moxibustione per la mal posizione fetale (feto podalico)
La metodica, basata essenzialmente su esperienze empiriche, consiste nel riscaldamento bilaterale (moxibustione) di un punto chiamato BL67 zhì yïn situato sul 5° dito del piede. Tale procedimento è salito agli onori delle cronache nel 1998 in seguito alla pubblicazione su JAMA dei risultati eclatanti di uno studio multicentrico condotto in Cina in cui tale intervento aveva aumentato i movimenti fetali avvertiti ed era esitato nel posizionamento cefalico del 75,4% dei feti nel gruppo trattato contro il 47,7% del gruppo di controllo (Cardini and Weixin, 1998). Il trattamento prevede la moxibustione del suddetto punto a domicilio; viene associata agopuntura con cadenza mono o bisettimanale.
Agopuntura e dolore muscoloscheletrico in gravidanza

Agopuntura per il mal di schiena
Le patologie dolorose muscolari ed osteoarticolari sono uno dei campi nei quali l’agopuntura viene utilizzata con maggiore frequenza in occidente (Ernst, 2006). Alcuni studi hanno valutato l’efficacia dell’agopuntura nel trattamento del dolore muscoloscheletrico in gravidanza, in particolare del dolore lombare e del dolore pelvico.
Uno studio del 2000 ha dimostrato che l’agopuntura era significativamente più efficace della fisioterapia nel trattamento del dolore lombare in gravidanza e si è dimostrata estremamente efficace, risultando superiore sia alla ginnastica che alla terapia convenzionale. Oltre alla diminuzione del dolore, si possono avere risultati significativi su alcuni parametri emozionali e sul miglioramento della funzionalità generale.

Scroll Up